Blog di eco progetti

Risparmio idrico docce palestre: utile non solo al Pianeta

L'incidenza dei consumi termo-idrici in attività come palestre, hotel, campeggi e altre attività simili è davvero notevole. E di conseguenza l'impatto ambientale.

Il simpa-decalogo del risparmio energetico natalizio


E’ quasi Natale e come ogni anno ci prepariamo a occasioni di gioia, in una stagione non proprio amica del risparmio energetico. Le bollette arriveranno verso primavera e saranno lo scotto in più da pagare per gli sbevazzamenti. Abbiamo affidato alla nostra Dott.ssa Varani il compito di rammentare simpaticamente i suggerimenti che, se acquisiti come modo di vivere, possono portarci risparmio e lasciarci la coscienza un po’ più pulita nei confronti dell’Ambiente.

C'è musica nuova in bolletta

Lo dicono tutti i quotidiani, ad esempio Repubblica.it: tre famiglie su quattro (solo?) hanno ragione di preoccuparsi per le scelte del Legislatore di premiare chi consuma di più e penalizzare chi consuma di meno.

Abbatti gli sprechi!

Modificare le abitudini dovrebbe essere il primo passo. Il secondo, adottare sistemi intelligenti, poco costosi, "eterni" (zero rifiuti), di facile pulizia.

riscaldamento a irraggiamento a Germasino -CO-

a Germasino -CO-, 652 m. di altitudine, abitazione ristrutturata ad uso vacanze, dice addio al riscaldamento con il kerosene.

vivi in diretta la realizzazione di un impianto fotovoltaico - (aggiornato 10.10.07 con news e foto)

Il signor A., di Torre de' Roveri, Bergamo, ha acconsentito a che l'impianto che stiamo realizzando a casa sua possa essere uno specchio di cosa accade nel momento in cui si decide di dotarsi di un sistema fotovoltaico.

fotovoltaico: quali i benefici economici e ambientali?

rientro economico: fondamentalmente chi opterà per un impianto fotovoltaico starà valutando come investire dei soldi nell'ambiente. la nostra famiglia modello consuma ca. 3.500 kWh/anno; abita al nord e per puntare all'autosuffcienza investe 24.000 euro per un impianto "chiavi in mano" (vedi).

fotovoltaico: quali i costi?

come spiegato nell'articolo "dieci risposte sulla qualità del mio impianto fotovoltaico" le voci che fanno lievitare il costo di un impianto sono molte. oltre al costo del materiale (pannelli, inverter, materiale elettrico) vanno aggiunti i costi del progetto, dell'eventuale DIA, delle certificazioni, del piano di sicurezza. in qualche caso serviranno delle opere murarie. nella maggioranza dei casi, preventivi apparentemente vantaggiosi escludono tutti questi costi aggiuntivi. indicativamente il costo di un prodotto domestico "chiavi in mano" si è attestato sui 4.500/5.000 euro per kWp. ovviamente, più grande è l'impianto, minore sarà il costo a kWp in quanto questi costi aggiuntivi vengono meglio ripartiti. per rimanere su un esempio di 3 kWp, la media domestica, il costo complessivo sarà di ca. 15.000 euro.

fotovoltaico: requisiti di base

superficie ed esposizione: ciascun kWp (unità di misura dell'impianto fotovoltaico) necessita di ca. 8 mq. un'impianto domestico medio di 3 kWp ha bisogno dunque di ca. 24 mq la cui esposizione dev'essere il più possibile a sud e libero da ombreggiature. se un tetto piano fosse esposto a est o a ovest niente paura: l'impianto si può orientare tranquillamente in modo ottimale (vedi immagine seguente); diverso è se le falde dell'abitazione sono verso est/ovest.

dotarsi di un impianto fotovoltaico

è innegabile che il fotovoltaico sia il business del momento. quale forma di investimeno mi può rendere con certezza almeno un 10% all'anno e per di più garantito per legge per 20 anni?

fonte XML